La Spadarina
Scrivano, infine, ci sorprende perché è conosciuto come ottimo pittore di sentimenti e stati d'animo, di conflitti esistenziali e interrogazioni sul senso della vita. Qui propone disegni a biro eseguiti di getto e provocatoriamente dedicati agli insetti del 2059 quando l'ordine naturale sarà - presumiamo - alterato rispetto ad oggi. C'è un campionario di insetti stravolti nei loro connotati e che, senza infingimenti, rappresentano un traguardo pseudo-scientifico purtroppo raggiungibile. Se gli insetti saranno così modificati, chissà - sembra dirci Scrivano fra le righe - quali e quante mutazioni genetiche subirà il genere umano in questi decenni di folle ricerca. La saltellante "Cavalletta", la burbera "Mantide" ... sembrano pre-allertarci su drammi neanche tanto lontani nel gran mare del tempo e dello spazio.

FABIO BIANCHI

Ritorna alla home
Visite alla pagina:119
Stile del sito: black spring blue orange autunno