La Spadarina
Estratto dal Catalogo della VI Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Roma - febbraio 2006
“…Terdich manifesta un profondo interesse per l’arte ed in particolare per il disegno e la pittura che interpreta con il ritratto iperrealista. In seguito approfondisce lo studio del colore, attraverso la sperimentazione di tecniche e stili differenti, sviluppando una personale e sicura impronta, che lo porta a destreggiarsi sia nei ritratti che negli eterei paesaggi all’acquerello. Sfruttando la decisa monocromia della grafite, egli riesce a cogliere la psicologia di una pletora di personaggi e figure femminili di una sensualità diffusa. Con la grafite sa realizzare quei ritratti e quelle figure mobili, che, nonostante l’assenza di colore, hanno una propria vivacità espressiva. Numerosi gli acquerelli, in cui ha voluto fermare degli appunti di viaggio con paesaggi di rare atmosfere, che ha ripreso con una luminosità evanescente che ne mette ancor piú in risalto il fascino”. “La produzione tende a documentare, attraverso tecniche e soggetti distinti, le varie tappe dell’itinerario artistico di Terdich…”.
Carlo Francou

Ritorna alla home
Visite alla pagina:1546
Stile del sito: spring blue black orange autunno