La Spadarina
ARCHIVIO MONOGRAFICO DELL'ARTE ITALIANA

 
PRESENTAZIONE CRITICA ALL'ARTISTA
ANDREA ARNABOLDI
A CURA DELL'ARCHIVIO MONOGRAFICO DELL'ARTE ITALIANA

Andrea Arnaboldi è alla ricerca della vita, un’esistenza che lascerà nuove esperienze e sorprese che analizza attraverso matrici figurative, osservando la luce del giorno scopre luoghi dell’anima nascosti che si evincono attraverso motivi astratti.
Arnaboldi unisce figurativo ed astrattismo, una mescolanza perfetta per descrivere la realtà ed esprimere sensazioni profonde.
Andrea Arnaboldi nelle sue opere riporta la sua interiorità affidandosi ad atmosfere che hanno come mezzo espressivo il colore e la luce, metafore del suo stato interiore. Una continua ricerca conduce l’artista a sperimentare tratti decisi, fluidi e chiari che si posano su una struttura formale solida.
Il paesaggio ricorda visioni idilliache, ancorate ad atmosfere di quiete e di armonia, dove la luce, calda ed avvolgente, coinvolge il potenziale collezionista. 
Arnaboldi unisce magistralmente elementi astratti con elementi geometrici che attraversano l’opera evidenziando azioni precise o soggetti nascosti. 
Una pittura poetica, in quanto l’artista utilizza il pennello come mezzo principale per esternare le sue emozioni, un’espressione chiara di forze magnetiche si esplicano attorno all’opera d’arte. Una pittura dinamica ed armoniosa dove gli accostamenti cromatici diventano segno tangibile di una materia corposa che sembra sprigionare i profumi dei luoghi rappresentati. Arnaboldi cattura le intense emozioni dei luoghi, una natura incontaminata che si contrappone ad un mondo contemporaneo in continua evoluzione che ha come obiettivo principale il progresso e la tecnologia. Ecco perché le sue opere rappresentano colorazioni dinamiche, dagli accenni veloci ed irrequieti, scie luminose investono sguardi, figure o sembianze anomale, l’artista sembra rappresentare l’energia vitale trasmessa lungo i meridiani, l’energia che alimenta e collega i poli energetici esistenti nel corpo umano. Una pittura che alimenta lo spirito, attraverso l’essenza e l’energia creativa Andrea Arnaboldi giunge ad una rappresentazione dei propri sensi. 
Il cromatismo scelto da Arnaboldi accentua un lirismo che porta alla contemplazione di luoghi esistenti, paesaggi lontani che esprimono lo spirito sognante dell’artista, luoghi dalle caratteristiche rilassanti dove la natura è protagonista nel suo vigoroso impeto. Paesaggi reali trovano vitalità in atmosfere senza tempo pervase da una luce silenziosa.
L’unione di nuove culture appare evidente nelle sue opere, attraverso simboli ed immagini, l’artistaindaga nel segno profondo di presenze nascoste ed invisibili che si aggirano attorno all’uomo. 
Una continua sorpresa sono le opere dell’artista Arnaboldi che ricerca la bellezza paesaggistica e nello stesso tempo l’irrequietezza di un colore che si modifica e si evolve nella rappresentazione astratta di soggetti misteriosi. Andrea Arnaboldi possiede caratteristiche espressive di grande valore che con il tempo determineranno il suo segno tangibile, una creatività che lascerà stupore e nuove scoperte.  
Archivio Monografico dell'Arte Italiana - Settembre 2016

Ritorna alla home
Visite alla pagina:442
Stile del sito: black spring blue orange autunno