La Spadarina

Dario Albanesi

Domenico Armento

Andrea Arnaboldi

Odino Bacchin

Giuseppe Ballini

Elena Bellaviti

Giulio Belloni

Enrica Belloni

Loredana Bendini

Il Chado
Libertà
Padre Pio
Dietro quella porta
Apocalisse
Alba
Custodito nel cuore
L'ostacolo

Carla Brandinali

Giusella Brenno

Gwenda Camazzola

Antonio Casolin

Rita Giovanna Cavicchi

Sofia Cavicchini

Ornella Colombi

Giambattista Colucci

Jozef Coudijzer

Ionel Cuculiuc

Elvira De Micheli

Clementina Almeida De Moura

Massimo De Nadai

Eliana Della Mora

Cristina D’Ambrosio

Germana Eucalipto

Marina Falco

Elena Fantini

Carolina Ferrara

Rita Festi

Luigi Franco

Tiziana Franzin

Elisa Frigerio

Giacomo Frigo

Liliana Fumagalli

Irina Ganiceva

Aska Mendys Gatti

Piero Gianfranceschi

Magdalena Grandi

Claudio Guatteri

EOYKOS Il gruppo dei sei

Luigina Lorenzi

Francesca Lupacanto

Katariina Mansikkaniemi

Giacomo Marciante

Mauro Masetti

Maria Matti

Manuela Morena

Anita Orsolini

Gianguido Pastorello

Roberto Peddone

Salvatore Piras

Alessandro Pizzoli

Silvia Polizzi

Janpol Portalis

Roberto Re

Garcia Sacha

Rosario Scrivano

Carlo Scrocchi

Silvia Secco

Carmen Selves

Pierromolo Serrati

Domenico Spampinato

Ezio Tambini

Sonia Tonegato

Paolo Volpe

Dietro quella porta

Loredana Bendini (2000)
55x45 cm
tela e gesso
Dietro quella porta


Archetipi poetici e tecniche rinascimentali nelle opere di Loredana Bendini

Tecnica, impegno, straordinaria passione e grande amore per l’arte, nell’impegno quotidiano di Loredana Bendini nel “rifinire accuratamente” il proprio concetto della bellezza.

di
Josè Van Roy Dalì


Ho conosciuto l’artista Loredana Bendini attraverso una accurata ricerca e un’attenta visione della sua vasta ma estremamente rigorosa produzione artistica, e mi aveva incuriosito non poco la singolarità di questa artista di scegliere, quasi“stoicamente”, tra i molteplici modi di fare arte, le tecniche più difficoltose con cui cimentarsi e riuscire nel contempo ad autodefinirsi, con probo eccesso di modestia, autodidatta.
Inoltre, i fantastici risultati di pitture su papiri originali dipinte con terre e glutini, di sculture e bassorilievi in terracotta e delle sue pitture a fresco su tela con una preparazione della base in gesso e cemento notevolmente affini ad alcuni grandi del passato, come se queste difficilissime tecniche preparatorie con cui riesce, in maniera naturale ma incisiva, a regalare allo spettatore un vero e proprio intrattenimento spettacolare sotto ogni profilo, da quello dell’approfondimento culturale tecnico-artistico a quello emozionale, le fossero state trasmesse direttamente dai suoi precursori.



Ritorna alla home
Visite alla pagina:5106
Stile del sito: black spring blue orange autunno